Diego Armando Maradona, noto anche come El Pibe de Oro (Il Ragazzo d’Oro), è nato a Lanús il 30 ottobre 1960 ed è considerato uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi.
E’ morto il 25 novembre 2020 a Tigre in Argentina.

Il gol realizzato da Maradona contro la Nazionale Inglese nei quarti di finale del Mondiale 1986 è considerato il gol del secolo, nella stessa partita Diego segnò il più controverso e famoso gol: la mano de Dios. Non è mai potuto entrare nelle graduatorie del Pallone d’oro, perché fino al 1995 il premio era riservato solo ai giocatori europei (proprio per questo nel 1995 vinse il Pallone d’oro alla carriera).

Le frasi:

Ho due sogni: il primoè giocare un Mondiale, il secondo è vincerlo – Tengo dos sueños: jugar una copa del mundo y ganarla.
(Giugno 1978)
Diego Armando Maradona

Voglio diventare l’idolo dei ragazzi poveri di Napoli, perché loro sono come ero io a Buenos Aires.
(5 luglio 1984, alla presentazione ufficiale allo stadio San Paolo davanti a 70000 spettatori)
Diego Armando Maradona

Non giocherò più. Non voglio più dare la possibilità a gente come Havelange e Blatter di ferirmi, di farmi del male.
(5 gennaio 1995, Parigi, dopo la consegna del Pallone d’Oro a George Weah)
Diego Armando Maradona

I nostri arbitri sarebbero bravissimi in stadi senza pubblico. Ma appena vedono 50.000 spettatori e la tv vogliono trasformarsi nelle star dello spettacolo.
(2 febbraio 1995)
Diego Armando Maradona

I rigori li sbaglia solo chi ha il coraggio di tirarli.
Diego Armando Maradona

Se stessi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci.
Diego Armando Maradona

Non si può essere fenomeni tutti i giorni dell’anno. Anche Maradona non sempre giocava da Maradona.
Diego Armando Maradona

In campo non ci si batte con le armi, bensì col pallone. E comunque no, non so parlare in inglese, ma anche se lo conoscessi non lo parlerei.
(22 giugno 1986, Città del Messico, prima della sfida Mondiale con l’Inghilterra)
Diego Armando Maradona

Giocare senza un pubblico è come giocare all’interno di un cimitero.
(16 settembre 1987, dopo la partita Real Madrid – Napoli a porte chiuse)
Diego Armando Maradona

La droga ti annebbia, non ti lascia vedere più in là di una spanna. Molte volte ho sniffato e, dopo, ho cercato di prendere la palla e non ci sono riuscito. Volevo dare un calcio in un modo e non ci riuscivo. Il mio cervello cercava di dare degli ordini, però il corpo non rispondeva.
(2 ottobre 1997)
Diego Armando Maradona

Nella clinica dove sono c’è qualcuno che pensa di essere Napoleone e qualcun altro Robinson Crusoe. Non mi credono quando dico che sono Maradona.
(2004)
Diego Armando Maradona

Ho quarantacinque anni e non penso di giocare nuovamente. Non ho il coraggio di mancare di rispetto alla palla.
(28 dicembre 2009, rispondendo all’offerta di tornare a giocare in un club di serie C argentino)
Diego Armando Maradona

Meglio amare una donna bella e stupida. Anzi, è meglio essere belli e stupidi tutti e due.
(Dal libro Palla lunga e pedalare)
Diego Armando Maradona

Sì, ho litigato col Papa. Ci ho litigato perché sono stato in Vaticano, e ho visto i tetti d’oro, e dopo ho sentito il Papa dire che la Chiesa si preoccupava dei bambini poveri. Allora venditi il tetto amigo, fai qualcosa!.
(09 novembre 1985, dopo aver assistito in Vaticano alla Messa di Giovanni Paolo II)
Diego Armando Maradona

“Mi hanno detto che era morto il più grande. Mi hanno chiamato da Buenos Aires ed è stato scioccante. Sono scoppiato in un pianto terribile. Era come un secondo padre”.
La Repubblica, 2016 – Alla morte di Fidel Castro
Diego Armando Maradona

La Fifa è governata da dinosauri. Blatter è uno che non ha mai tirato un calcio ad un pallone e dunque credo sia la persona meno opportuna per ricoprire un ruolo istituzionale così importante
(4 giugno 2011)
Diego Armando Maradona

Tra quattro mesi compirò dieci anni senza aver toccato droghe.
(ottobre 2013)
Diego Armando Maradona

Non ho toccato io quella palla, è stata la mano di Dio.
(24 giugno 1986, Città del Messico, dopo l’incredibile doppietta all’Inghilterra, gol di mano e gol più bello della storia del calcio)
Diego Armando Maradona

Bigon ha detto di aver bisogno di undici persone che corressero. Allora gli ho fatto presente che non poteva contare su di me, io non ho mai corso in vita mia.
(8 marzo 1990, prima di Lecce-Napoli spiegando la sua esclusione)
Diego Armando Maradona

Gran livello, un fenomeno. In Italia ha vinto tutto, ma mi ha sempre dato l’impressione di non divertirsi giocando a calcio. Era molto freddo, troppo.
(Dal libro Io Sono el Diego – Su Michel Platini)
Diego Armando Maradona

Era un gran giocatore, più loco di me.
(Dal libro Io Sono el Diego – Su George Best)
Diego Armando Maradona

Esiste un Maradona femmina? Sì, Ornella Muti.
(Dal libro Palla lunga e pedalare)
Diego Armando Maradona

Io corro, io lotto, ma soprattutto dialogo con la palla, per divertire la gente.
(Dal libro Palla lunga e pedalare)
Diego Armando Maradona